La Commissione Britannica Chiede a Zuckerberg di Testimoniare sul “Catastrofico” Fallimento della Privacy di Facebook

zuckerberg privacy facebook

Una commissione parlamentare del Regno Unito ha chiesto a Mark Zuckerberg di apparire e testimoniare come Facebook acquisisce, memorizza e protegge i dati degli utenti. Damian Collins, presidente del comitato Digital, Cultura, Media e Sport, scrive in una lettera a Zuckerberg che i funzionari di Facebook hanno “costantemente sottostimato” il rischio che i dati vengano presi senza il consenso degli utenti e hanno ingannato il comitato.

“Ora è il momento di sentire da un dirigente di Facebook anziano con l’autorità sufficiente per dare un resoconto accurato di questo fallimento catastrofico del processo”, scrive Collins. Richiede espressamente che Zuckerberg sia la persona che deve comparire davanti al comitato per rispondere di questi fallimenti, sottolineando che l’amministratore delegato ha stabilito il suo obiettivo per l’anno di “risolvere” i numerosi problemi del sito. Se no, Zuckerberg, Collins chiede un’altra persona “dal vertice” dell’azienda.

Collins richiede una risposta entro il prossimo lunedì, 26 marzo. In una dichiarazione, un portavoce di Facebook ha detto che la società avrebbe risposto per allora. “Abbiamo ricevuto una lettera dal comitato Digital, Cultura, Media e Sport e naturalmente risponderemo entro il termine stabilito. Nel frattempo, continuiamo a impegnarci con il comitato ea rispondere alle loro richieste di informazioni “, ha detto il portavoce.

La lettera non obbliga Facebook o Zuckerberg a comparire davanti al comitato, quindi è possibile che nulla di ciò accada. Tuttavia, con un crescente controllo sulla gestione dei dati dell’utente da parte dei social network – per non parlare dell’intera faccenda della propaganda politica – sembra probabile che sentiremo di più da Facebook, se non da Zuckerberg stesso, su questi temi a breve. Zuckerberg, tuttavia, è stato assente nelle ultime settimane e finora ha taciuto sullo scandalo di Cambridge Analytica.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *